Benvenuto!

Mi chiamo Astra e sarò la tua guida. Accedi al tuo profilo personale per sfruttare a pieno tutte le funzionalità del portale.
oppure accedi con email e password

Sei un nuovo utente?
scopri i vantaggi dell'iscrizione, oppure
ma se proprio non puoi aspettare vai alla ricarica veloce

Un attimo di pazienza

Sto trasferendo i tuoi dati al server centrale

Oh No!

Qualcosa è andato storto, siamo mortificati.

Recupera password!

Inserisci nel form in basso la tua email o il tuo nome utente
Ti invieremo un email con le istruzioni per cambiare la tua password.

Ops!


puoi sempre accedere con facebook

Un attimo di pazienza

Sto trasferendo i tuoi dati al server centrale

Oh No!

Qualcosa è andato storto, siamo mortificati.

Registrazione

Compila i campi seguenti

Ops!

Ops!

Ops!

Data e ora di nascita
Ti chiediamo di inserire la tua data di nascita per poter calcolare in modo automatico il tuo segno zodiacale
:

Ops!

Luogo di nascita
Il luogo di nascita ci aiuta, tra le altre cose, a calcolare in manira più precisa il tuo ascendente.

Ops!

Se hai già un account clicca qui oppure accedi con facebook

Astrocartomanti

Il nato in Toro

20165 visualizzazioni

Segno femminile, di Terra, fisso.
Domicilio di Venere, Esilio di Marte.
Esaltazione della Luna, Caduta di Urano.

Segno della primavera culminante, rappresenta la fertilità della Terra, la piena fioritura, la procreazione. Il simbolo grafico    presenta l’immagine della testa stilizzata del toro, ma anche del cerchio sormontato dalla falce di luna, principio di istintività e fecondità legato al potere femminile.

Nel ciclo evolutivo dell’uomo rappresenta il contatto con l’habitat naturale, la presa di possesso del proprio ambiente. Come processo psicologico indica l’appagamento dei bisogni istintivi e il senso di proprietà che dà sicurezza all’individuo.

Pianeta governatore e mitologia

Venere, principio di attrazione e di desiderio, di amore come sensualità, gioia di vivere, rivolta alla soddisfazione dei sensi e alla ricerca del piacere. Il simbolo di Venere    il cerchio con la croce nella parte inferiore sottintende il proiettarsi dell’energia verso il basso, verso la materia.

Sono riferiti al Toro tutti i miti legati alla fecondità della terra, alla Dea Madre, presente in ogni antica tradizione religiosa (Cibele, Isthar, Iside eccetera). Altro mito specifico è quello del Minotauro, il mostro rinchiuso nel labirinto di Creta e ucciso dall’eroe Teseo, che riecheggia lo scatenamento degli istinti e la loro sublimazione.

Personalità 

Il tratto più evidente nella personalità taurina è la concretezza, che si esprime nel senso pratico, nella tendenza a indirizzare le energie verso solidi obiettivi, ma anche nel gusto per la vita, nelle sue forme più semplici e naturali. Vi è una sana saggezza di fondo nel Toro che rende concilianti e adattabili i nativi; non amano infatti la lotta fine a se stessa e cercano sempre le soluzioni più moderate di fronte ai problemi che si presentano. Si impegnano però con molta determinazione per raggiungere le loro mete, e ben difficilmente si lasciano convincere a desistere, perché la tenacia, che spesso sconfina nell’ostinazione vera e propria, non li abbandona mai. La loro natura terrestre ricerca soprattutto la sicurezza, psicologica e materiale, e una condizione di vita confortante e materialmente gratificante. A volte, se non sanno trovare stimolanti interessi o valori più elevati, possono anche cadere in un materialismo che restringe i loro orizzonti e li rende diffidenti verso le nuove esperienze e verso chi non rientra nei loro schemi di giudizio.

In genere non amano i cambiamenti o le improvvisazioni; una serena routine sarebbe il loro ideale di vita, meglio ancora se a contatto con la natura, che amano profondamente. Non sono attratti dalla mondanità e non sono propensi ad ampliare la cerchia delle loro relazioni sociali: poche e più che collaudate amicizie bastano a rallegrare la privacy dei Toro, riservati e abitudinari. La loro natura appassionata e forte produce sentimenti intensi e duraturi, perché ben difficilmente il Toro può staccarsi da ciò che ama, sia che si tratti di cose o di persone. Il suo tarlo segreto è la gelosia, perché il possesso è la prerogativa del suo segno. L’altra è l’istintività, che a volte può esplodere in reazioni a lungo trattenute, in collere furiose, sproporzionate alla causa che le ha provocate. Vivamente attaccato alla famiglia e alle tradizioni, il Toro è un conservatore, dai gusti semplici ma raffinati, dalla fantasia tranquilla, che conosce molto bene l’arte di rilassarsi e di provare pieno godimento da quanto la vita gli offre.

L'uomo toro

E’ l’uomo dei tempi lunghi e delle realizzazioni certe.

Nulla è affidato al caso per lui, ma ogni conquista è frutto di una programmazione ordinata e di una abile gestione delle sue risorse. Nulla brilla per intraprendenza, è vero, ma la sua fermezza e l’obiettività di giudizio, suppliscono egregiamente a questa carenza. E poi è in genere un "self made man" che, sorretto sia dal desiderio di riuscire sia dall’amor proprio, si prepara con grande scrupolo e impegno per svolgere con competenza la sua attività. Non è attratto dal successo chiassoso, dalla popolarità e nemmeno dal potere vero e proprio: è attratto, se mai, da tutte le soddisfazioni morali e materiali che il successo e il potere gli garantiscono. E difficilmente antepone la carriera alla vita privata e agli affetti.

Amante delle cose belle e delle comodità, nessuno meglio di lui sa godersi gioiosamente la vita, e farla godere altrettanto gioiosamente alle persone che ama. La stessa tenacia che impiega nel lavoro lo distingue in amore; alla conquista della donna che ama il Toro dedica la sua incontrollabile pazienza, il suo calore avvolgente; ma è un amante esigente che non ammette tante sottigliezze psicologiche e vuole la massima attenzione dalla sua compagna. Nella vita di coppia può peccare di egoismo perché è spesso troppo attento a se stesso per occuparsi delle difficoltà altrui e pur essendo capace di affetto e comprensione non tiene nel dovuto conto le esigenze della partner. Può accadere che si adagi molto nella routine familiare, imponendo uno stile di vite abitudinario e metodico. Rigoroso, a volte, e poco adattabile, è un po’ severo nell’educare i figli ma non lesina cure e attenzione perché ci tiene a spronarli ad avere il meglio dalla vita. E’ un compagno fedele, ma guai a provocare la sua gelosia: un semplice sospetto può scatenare tutte le sue più violente reazioni e un Toro infuriato è davvero temibile.

La donna toro

La sua natura venusiana traspare nella femminilità intensa, sensuale, priva di sottintesi e sanamente esuberante.

E’ una donna spontanea e semplice, che manifesta con calore le proprie emozioni e si abbandona senza remore razionali alla sua gioia di vivere. Ma dietro la dolcezza si nasconde una personalità forte e concreta, con le idee chiare e la ferma determinazione a raggiungere i suoi obiettivi. E’ abilissima nel gestire la sua vita, distribuendo saggiamente le sue energie tra la sfera affettiva e quella professionale, senza tralasciare i suoi hobby e la sua passione per la natura, che la ricarica e le offre infiniti piaceri. Sul lavoro si fa apprezzare per l'abilità pratica, la capacitò di concentrazione e la disponibilità verso gli altri, sia pure velata dalla sua riservatezza. Ma anche se raggiunge una posizione professionale di rilievo il suo vero regno è la casa. Ama garantire a sé e ai suoi cari il massimo comfort e, da saggia amministratrice del patrimonio domestico, sa investire bene il denaro e fare acquisti lungimiranti. In genere è un’ottima cuoca e ama ricevere gli amici, creando un’atmosfera allegra e distensiva che le procura molta simpatia. Non è però esente da difetti, questa donna Toro dal cuore caldo e dal carattere deciso: dietro le sue maniere accattivanti e il sorriso gentile, ci sono i suoi giudizi molto soggettivi, la sua diffidenza per le novità, il carattere possessivo. Se è amata, appagata sessualmente, gratificata dagli agi materiali, tende a chiudersi troppo nel suo mondo, senza aperture all’esterno. Se non è pienamente soddisfatta, non trascura di far valere le sue ragioni, rendendosi a volte un po’ assillante per chi le vive accanto. C’è poi la piaga della gelosia, irrazionale e incontenibile, punto debole del suo segno; e per finire la sua rigidità: difficilmente un Toro dimentica  e, alla distanza, pareggia sempre i conti.

Il bambino toro

Ha un indole semplice e affettuosa, un carattere allegro e socievole che facilita molto il compito agli educatori. Lento e metodico, ha bisogno di elaborare con i suoi ritmi pacati ogni esperienza che vive. Le emozioni e i sentimenti rimangono a lungo impressi nel suo animo e memorizza tutto quanto colpisce la sua sensibilità: difficilmente dimentica una promessa ricevuta o un rimprovero immeritato. Per crescere bene, per sviluppare armoniosamente le solide qualità della sua natura ha bisogno di un’atmosfera serena e di un ritmo di vita regolare. Ha gusti e interessi precisi, in genere rivolti alla natura, gli animali, i lavoro manuali e i giochi costruttivi. Nello studio preferisce le materie tecnico-pratiche e quelle artistiche, perché ha un vivo senso estetico. Assimila in profondità gli argomenti, ma è poco elastico mentalmente, più riflessivo che dinamico. Ha una volontà ferma e si impegna a fondo nei suoi compiti, senza preoccuparsi di entrare in competizione con i compagni perché ci tiene a raggiungere i risultati che si è prefisso e non si lascia influenzare facilmente. E’ moderatamente generoso, il suo senso di proprietà non gli permette di staccarsi dai suoi "beni" sia pur per dividerli con gli amici. Se ha fratelli osserva attentamente la distribuzione di affetto e doni: il timore di ricevere meno di quanto si aspetta scatena nel piccolo Toro accese proteste.

La salute

Al Toro si riconosce un’influenza sulla gola. La bocca, le ovaie, la tiroide e l’equilibrio ormonale. La costituzione fisica dei nativi è piuttosto robusta e consente loro di superare facilmente ogni fase debilitante. Sono soggetti alle forme infiammatorie che possono colpire l’apparato laringo-faringeo. Essendo dei buongustai hanno tendenza a eccedere nell’alimentazione, orientandosi verso grassi, zuccheri e alcolici che non giovano certo alla loro salute. Spesso nelle native si possono manifestare squilibri nella sfera ormonale o disturbi ai reni. Da evitare anche per tutti i Toro un eccessivo affaticamento delle corde vocali.

I rapporti

Le intese più immediate nascono con Vergine e Capricorno, compagni di Terra. Le incompatibilità più spiccate possono invece insorgere con gli Acquari, i Sagittari e i Leoni, anche se con questi ultimi il Toro condivide la ricerca di soddisfazioni materiali. Con il Cancro e i Pesci c’è un buon accordo e una comune dolcezza e sensibilità ai valori affettivi. Forte attrazione nei confronti dello Scorpione, possibile complementarità con Gemelli e Arieti, nonostante le diversità di temperamento. Con la Bilancia c’è una buona intesa all’inizio, favorita dallo scambio affettivo e dal desiderio di godere la vita, col tempo però la vivace Bilancia entra in conflitto con il Toro, un po’ statico.

 

Condividi questo articolo:

Facebook Twitter Email